Caratteristiche della Fatturazione Elettronica in Francia.

La Fatturazione Elettronica è in vigore in Francia dal 1990, in anticipo sulle direttive europee. Il metodo di fatturazione più diffuso è attraverso l’EDI con procedure aggiuntive. Dal 2020, sia le Pubbliche Amministrazioni sia i loro fornitori sono obbligati a fatturare elettronicamente. Inoltre, si prevede di estendere progressivamente questo obbligo alla sfera B2B tra il 2023 e il 2025.

Obbligatorietà

Obbligatorietà

Tutti i fornitori delle Pubbliche Amministrazioni sono tenuti a emettere Fatture Elettroniche. Per il momento, in ambito B2B, il loro uso non è obbligatorio e la loro emissione è subordinata al consenso del destinatario. Le Fatture Elettroniche B2B saranno obbligatorie tra il 2023 e il 2025, a seconda delle dimensioni e del settore dell'azienda.

Formato della fattura

Formato della fattura

INVOICE UBL V2 UN/CEFACT CII. Nel caso di fatture indirizzate alla Pubblica Amministrazione, a partire dal 2017, verranno ammessi due tipi di file XML: INVOICE UBL V2 e UN/CEFACT CII (CCTS/NDR v3.0).

Firma elettronica

Firma elettronica

In Francia, l'uso della firma elettronica è obbligatorio per i formati PDF ibridi e opzionale per il formato di Fatturazione Elettronica EDI.

Archiviazione

Archiviazione

6/10 anni. Anche se la legislazione vigente obbliga a conservare le fatture per almeno sei anni, solitamente il mittente e il destinatario conservano i documenti per almeno dieci anni, a causa delle diverse interpretazioni che è possibile dare alle specifiche che stabiliscono i diversi codici francesi.

Hai bisogno di saperne di più sulla fatturazione elettronica in la Fattura Elettronica in Francia?

Contatta uno dei nostri esperti in Fatturazione elettronica.

La informiamo che i dati personali acquisiti mediante questo formulario potranno essere utilizzati per un contatto da tutte le società del Gruppo Edicom. In conformità con la Privacy Policy, potrà esercitare il diritto di accesso, rettifica, soppressione, opposizione, limitazione e portabilità dei suoi dati.

Il nome non può essere vuoto È necessario inserire un numero di telefono Seleziona il tuo Paese Accetta le condizioni

Invio

Resta connesso. L’operazione può durare vari secondi.

Grazie per aver inviato i tuoi dati!

Domande frequenti

Chorus Pro è il portale creato dall'Autorità fiscale francese (AIFE) per la ricezione delle Fatture Elettroniche dal governo. Questo funge da un lato come HUB, allo scopo di raccogliere le fatture dei fornitori e di distribuirle alla Pubblica Amministrazione corrispondente per il loro inoltro, e dall'altro, mette a disposizione anche funzionalità tipiche di un portale web, totalmente gratuite, per la creazione, l’invio e la verifica degli stati delle Fatture Elettroniche. Sarà dedicato alle microaziende che non dispongono di una soluzione tecnologica di automatizzazione e integrazione di dati EDI.

Il governo ha stabilito un calendario per l'adesione al nuovo sistema di emissione delle fatture e di e-reporting a seconda delle loro dimensioni:

  • 1 gennaio 2023 per le grandi aziende,
  • 1 gennaio 2024 per le società di intermediazione,
  • 1 gennaio 2025 per le PMI e le piccole aziende.

Puoi scoprire ulteriori informazioni sullo stato della Fattura Elettronica B2B in Francia qui.

Per il momento, tutti i fornitori pubblici. Dal prossimo anno inizierà un programma di adesione obbligatorio per tutte le aziende soggette all'imposta sul valore aggiunto.

Implementazione della Fatturazione elettronica nel mondo

I requisiti tecnici e legali per la fatturazione elettronica sono diversi in ogni Paese. Se vuoi conoscere i dettagli e gli obblighi fiscali di un determinato Paese, basta cliccare sulla mappa o scegliere un Paese dall'elenco a discesa.

Leggi e ottieni maggiori informazioni sulla Fattura Elettronica in Francia

Situazione della Fatturazione Elettronica B2B in Francia

La Francia va avanti sui dettagli del nuovo modello di fatturazione e rendicontazione elettronica B2B.