Fattura Elettronica

La Polonia renderà obbligatorio l'uso della Fatturazione Elettronica B2B

 Fatturazione Elettronica B2B Polonia

La Commissione Europea ha approvato che il progetto della Polonia relativo all'introduzione dell'obbligo di fatturazione elettronica tra imprese venga posticipato da aprile 2023 a gennaio 2024, momento in cui inizierà l’implementazione obbligatoria. Tuttavia, le aziende che lo desiderano possono utilizzare la piattaforma nazionale KSeF, disponibile su base volontaria dal 1° gennaio 2022.

La Polonia avanza nel suo progetto per l'implementazione massiva della fatturazione elettronica tra le aziende private. Le caratteristiche del nuovo sistema di fatturazione elettronica vengono illustrate nella bozza di legge pubblicata a febbraio dal Ministero. Dal 1° gennaio 2022, gli imprenditori polacchi potranno utilizzare la piattaforma KSeF su base volontaria. 

Con l'introduzione della fatturazione elettronica, il governo vuole avanzare nella digitalizzazione del sistema fiscale e poter beneficiare dei vantaggi della sua implementazione, così come stanno già facendo altri Paesi dell'Unione Europea, come l'Italia, dove la fatturazione elettronica B2B è obbligatoria dal 2019. 

Tutte le fatture emesse devono essere dichiarate attraverso una piattaforma centrale chiamata Sistema Nazionale di Fatturazione Elettronica - KSeF. Per incoraggiare l'uso della nuova piattaforma, il governo ha annunciato come incentivo fiscale, una riduzione dei tempi di rimborso dell'IVA di un terzo (40 giorni invece di 60). Inoltre, i contribuenti possono essere esentati dal presentare il modulo JPK_FA.

Di seguito sono riportate le caratteristiche più rilevanti che, per il momento, sono emerse sul nuovo sistema di Fatturazione Elettronica polacco. 

Sistema nazionale di Fatturazione Elettronica - KSeF

Il KSeF è la piattaforma centrale del governo per l’invio e la ricezione delle Fatture Elettroniche. Le aziende devono trasmettere tutte le Fatture Elettroniche al KSeF, dove verrà  applicata una marca temporale elettronica (timestamping). 

Inoltre, la piattaforma emetterà una serie di conferme che avviseranno gli utenti del numero assegnato attraverso il timestamp, del rifiuto della fattura o dell'impossibilità di emissione a causa dell'indisponibilità del KSeF stesso. 

Le fatture possono essere consultate e scaricate in formato originale o pdf tramite il portale, che fungerà anche da archivio, conservando i documenti fiscali elettronici per 10 anni. 

Cronoprogramma di implementazione del KSeF

  • Ottobre 2021: Inizio del periodo di prova. I fornitori di servizi possono partecipare ai test del sistema con KSeF.
  • Gennaio 2022: Fase volontaria. Le aziende possono iniziare ad emettere fatture strutturate a KSeF e beneficiare dei vantaggi fiscali.
  • Gennaio 2024: Uso obbligatorio della fatturazione elettronica B2B strutturata (XML).

Chi è interessato dalla misura?

A tutte le aziende con sede in Polonia.

Fattura strutturata 

Per fattura strutturata si intende una fattura elettronica XML gestita tramite KSeF. Per il momento, le fatture strutturate coesisteranno con le fatture cartacee e con il resto delle fatture elettroniche già presenti sul mercato.

Vantaggi della Fattura Elettronica B2B in Polonia

Le aziende che decidono di iniziare ad utilizzare la fattura elettronica su base volontaria possono beneficiare di alcune misure speciali:

  • Riduzione del rimborso IVA da 60 a 40 giorni
  • Esenzione dalla dichiarazione del modulo JPK_FA

Questi sono alcuni dei vantaggi che il governo si aspetta di ottenere con la diffusione massiva della Fatturazione Elettronica B2B. 

  • Miglioramento dell'ambiente gestionale per i contribuenti, attraverso un accesso più facile e veloce ai documenti. 
  • Maggiore sicurezza nelle transazioni commerciali grazie alla standardizzazione del formato della fattura. 
  • Riduzione degli errori umani grazie all'automazione dei processi contabili. 
  • Ottimizzazione del controllo fiscale. 
  • Aumento della riscossione delle imposte. 

Servizio EDICOM Polonia Compliance

EDICOM offre una soluzione completa per le aziende con una sede in Polonia. La piattaforma EDICOM per la Fatturazione Elettronica e la conformità all'IVA automatizza tutti i processi di fatturazione e la dichiarazione dei documenti fiscali, sia B2G che B2B.  Integrato con il tuo ERP, il servizio EDICOM ti permetterà di generare, inviare e ricevere sia Fatture Elettroniche B2B da dichiarare attraverso il nuovo sistema KSeF, sia Fatture Elettroniche indirizzate alle pubbliche amministrazioni polacche attraverso la piattaforma centrale PeF, in conformità con i requisiti legali e tecnici richiesti dal Ministero delle Finanze. 

Inoltre, la soluzione è anche in grado di automatizzare l'emissione di file SAF-T per la dichiarazione delle informazioni contabili. 

Una soluzione completa che ti aiuterà a ridurre i tempi di restituzione dell'IVA, a ridurre i costi di gestione e a offrirti maggiori garanzie di sicurezza e riservatezza. 

*I contenuti di questa pubblicazione sono di esclusiva responsabilità di EDICOM e non riflettono necessariamente l'opinione dell'Unione Europea.

Vuoi saperne di più?

Richiedi maggiori informazioni

Potrebbe interessarti anche leggere a proposito di...

In Portogallo le e-Fatture devono avere la firma elettronica

Tutte le fatture elettroniche e le fatture PDF sono valide solo se sono firmate elettronicamente.

Le fatture in Portogallo devono includere QR e codice ATCUD

Con questa misura l’AT mira a ridurre l’evasione e le frodi fiscali.