Caratteristiche della fatturazione elettronica in Israele

Il Ministero delle Finanze israeliano ha implementato un modello di dichiarazione elettronica delle fatture in base al quale le fatture devono essere inviate alla piattaforma centrale dell'ITA per la convalida prima che il mittente possa trasmettere la fattura legale al destinatario.

Il portale centrale assegnerà un identificativo unico (allocation number) a ogni fattura per renderla valida e poterla inviare ai destinatari.

Obbligatorietà

Obbligatorietà

  • 1 gennaio 2024: Fase volontaria
  • 5 maggio 2024: Tutte le fatture con un valore superiore a 25.000 NIS
  • 1 gennaio 2025: Tutte le fatture con un valore superiore a 20.000 NIS
  • 1 gennaio 2026: Tutte le fatture con un valore superiore a 15.000 NIS
  • 1 gennaio 2027: Tutte le fatture con un valore superiore a 10.000 NIS
  • 1 gennaio 2028: Tutte le fatture con un valore superiore a NIS 5.000
Formato della fattura

Formato della fattura

JSON

Firma elettronica

Firma elettronica

Non obbligatoria

Archiviazione

Archiviazione

7 anni.

Hai bisogno di saperne di più sulla Fattura Elettronica in Israele?

Contatta uno dei nostri esperti in Fatturazione elettronica.

I dati personali raccolti saranno utilizzati dalle società del Gruppo EDICOM per trattare le richieste effettuate e/o gestire i servizi richiesti. Puoi esercitare i diritti di accesso, rettifica, opposizione, limitazione e portabilità dei tuoi dati in conformità con le disposizioni della politica sulla privacy.

Il nome non può essere vuoto Devi inserire la società È necessario inserire un numero di telefono Sélectionner un préfixe valide Accetta le condizioni

Invio

Resta connesso. L’operazione può durare vari secondi.

Grazie per aver inviato i tuoi dati!

Come funziona il modello in Israele

1

Le fatture devono essere comunicate e approvate dall'Autorità fiscale israeliana in tempo reale. L'Autorità fiscale assegnerà un identificativo unico e controllerà i dati per approvare o rifiutare la fattura.

2

La data della transazione, il numero della fattura, i numeri di società del mittente e del destinatario e l'importo della fattura, IVA esclusa, dovranno essere comunicati all'Autorità fiscale.

3

Una volta convalidata dall'autorità fiscale, la fattura verrà restituita al venditore, che potrà quindi inviarla al suo cliente.

4

Un'applicazione consentirà al destinatario di verificare i dettagli della fattura ricevuta per garantire l'autenticità del documento.

Materiale sull'argomento

Deadlines future in Israele

Rimani informato sulle date chiave di entrata in vigore degli obblighi fiscali e di fatturazione elettronica in tutto il mondo.

Leggi e ottieni maggiori informazioni sulla Fattura Elettronica in Israele

Fatturazione elettronica B2B negli Emirati Arabi Uniti (EAU): Peppol DCTCE previsto per il 2026

Il governo degli Emirati Arabi Uniti si sta preparando all'introduzione massiva della fattura elettronica B2B entro il 2026

L’Arabia Saudita rende obbligatorio l’uso della e-Fattura: progetto FATOORAH

La soluzione di fatturazione elettronica EDICOM è pronta per la fase II, la fase di integrazione con il sistema ZATCA

Israele introduce il suo modello di convalida delle fatture elettroniche

Israele introduce la Fatturazione Elettronica in diverse fasi, iniziando nel 2024 e completando la massificazione nel 2028
Una soluzione di fatturazione elettronica. Molteplici vantaggi.
Inviaci i tuoi dati di contatto e ti contatteremo immediatamente.

I dati personali raccolti saranno utilizzati dalle società del Gruppo EDICOM per trattare le richieste effettuate e/o gestire i servizi richiesti. Puoi esercitare i diritti di accesso, rettifica, opposizione, limitazione e portabilità dei tuoi dati in conformità con le disposizioni della politica sulla privacy.

Parlare più tardi?