Fattura Elettronica

La Cina scommette sulla Fatturazione Elettronica

Fatturazione Elettronica Cina

La Cina sta scommettendo sull'implementazione della Fatturazione Elettronica e si prevede che il 2021 sarà l'anno del suo decollo nelle relazioni business-to-business. Dalla fine del 2020, sono 31 le regioni che hanno adottato il programma pilota, per il momento volontario, promosso dal China Tax Bureau (CTB). Per il momento, la coesistenza con i documenti cartacei viene mantenuta e l'adozione del sistema elettronico è volontaria.

Il sistema di fatturazione in Cina è denominato Golden Tax System o Fapiao System. Il China Tax Bureau (CTB) è responsabile del suo sviluppo.

La Fattura Elettronica cinese - e-fapiao

In Cina, la fattura prende il nome di fapiao. Una fapiao è una ricevuta fisica legale emessa su carta, distribuita, stampata e gestita dalla STA (State Taxation Administration), che serve come prova di acquisto di beni e servizi in Cina. Le aziende in Cina devono acquistare le fapiao dalla STA prima di poter vendere, il che significa che essenzialmente pagano le tasse prima di effettuare le transazioni di vendita. A seconda del settore in cui opera l'azienda e del suo fatturato stimato, l'azienda deve acquistare una quantità massima limitata di fapiao di un preciso tipo. Ci sono più tipi di fapiao: fapiao generale, fapiao generale con IVA e fapiao con IVA speciale. 

Tipi di e-fapiao

L'e-fapiao è la rappresentazione digitalizzata della fapiao, in due tipologie: generale e speciale. 

  • Come la fattura cartacea, l'e-fapiao generale è quella che viene emessa per la transazione commerciale di un prodotto o servizio e l'IVA non è deducibile. 
  • L'e-fapiao speciale è quella che consente la deduzione dell'IVA e sulla quale si sviluppa il programma pilota. Interessa l’ambito B2B. 

Sistema di Fatturazione Elettronica in Cina - Golden Tax System

Il sistema di fatturazione in Cina si basa sull'obbligo di emissione delle fatture (e-fapiao) attraverso il Golden Tax System, la piattaforma del governo centrale. Le fatture emesse dai contribuenti sono verificate attraverso società autorizzate, attualmente solo 2, che agiscono come terza parte di fiducia. Tutte le e-fapiao devono essere convalidate esclusivamente da queste aziende. 

Una volta convalidate, alle fatture viene assegnato un codice identificativo univoco per evitare frodi fiscali, quindi vengono restituite all'origine che può distribuirle con vari mezzi: e-mail, invio di QR code, SMS, stampa dell'e-fapiao cartacee, ecc. 

Evoluzione della Fattura Elettronica in Cina

La Fattura Elettronica è stata introdotta nel sistema fiscale cinese nel 2015. Tuttavia, è dal dicembre 2020, con l’Annuncio n. 22 (2020)  relativo a “L'implementazione delle Fatture Elettroniche IVA tra i nuovi contribuenti”, che tale strumento ha conosciuto la sua maggior diffusione, in quanto consente ai nuovi contribuenti appena arrivati nel Paese di avere diritto a emettere e-fapiao con IVA speciale.

Con la promulgazione di questa legge il governo mira ad attuare pienamente il Regolamento di ottimizzazione dell'ambiente imprenditoriale", ad approfondire la riforma della decentralizzazione, della gestione e del servizio in ambito fiscale e ad aumentare la promozione dell'uso della Fattura Elettronica, sulla base dei tre progetti pilota regionali preliminari condotti nelle città di Ningbo, Shijiazhuang e Hangzhou.  

Attualmente, la Fattura Elettronica è in piena fase di espansione su tutto il territorio, con le ultime regioni in corso di adesione all'emissione di Fatture Elettroniche con IVA speciale: Pechino, Shanxi, Mongolia interna, Liaoning, Jilin, Heilongjiang, Fujian, Jiangxi, Shandong, Henan, Hubei, Hunan, Guangxi, Hainan, Guizhou, Yunnan, Tibet, Shaanxi, Gansu, Qinghai.

Si prevede che il 2021 sarà l'anno in cui l’uso della Fatturazione Elettronica decollerà tra le aziende, anche se per il momento la coesistenza con i documenti cartacei viene mantenuta e l'adozione del sistema elettronico è volontaria. 

Servizio EDICOM China Golden Tax System - e-fapiao 

Al momento, la piattaforma STA è disponibile solo per operazioni manuali per le e-fapiao con IVA speciale, mentre è appena stato introdotto un sistema automatico per le e-fapiao generali. Ciò significa che nella pratica non è ancora possibile automatizzare la liquidazione o la convalida di un gran numero di Fatture Elettroniche B2B. Tuttavia, come osservato nei Paesi circostanti, la diffusione di massa della Fatturazione Elettronica in Asia Pacifico è inarrestabile e la sua implementazione è sinonimo di economie competitive e aperte agli investimenti. 

Le aziende devono prepararsi con sufficiente anticipo ai cambiamenti dei regimi fiscali e iniziare ad analizzare le esigenze strutturali e di processo che comporta la Fatturazione Elettronica.

EDICOM, fornitore specializzato in Fatturazione Elettronica, sta attualmente sviluppando servizi di Fatturazione Elettronica in Cina che gli consentiranno di accompagnare le aziende in questo processo di digitalizzazione delle fatture. 

La soluzione EDICOM International eInvoicing Platform aiuta le aziende contribuenti nel passaggio al nuovo sistema di Fatturazione Elettronica in più di 70 Paesi. 

 

Vuoi saperne di più?

Richiedi maggiori informazioni

Potrebbe interessarti anche leggere a proposito di...

Gli Stati Uniti lanciano il loro progetto pilota per la fatturazione elettronica

La Business Payments Coalition insieme alla Federal Reserve sta sviluppando un progetto pilota

La Polonia renderà obbligatorio l'uso della Fatturazione Elettronica B2B

La massificazione è iniziata in maniera volontaria lo scorso ottobre del 2021 e sarà obbligatoria a partire dal 2023

Il Belgio estende la fatturazione elettronica B2G a tutti i suoi fornitori

Il governo belga ha approvato un progetto di Regio Decreto sull'implementazione della fatturazione elettronica