Fattura Elettronica

Come funziona la Fatturazione Elettronica in Cile

Fatturazione Elettronica Cile

Il sistema di fatturazione elettronica in Cile è molto consolidato. Dal 1 febbraio 2018, in conformità con la Legge Nº 20.727, tutte le aziende del Paese sono obbligate a emettere i propri documenti fiscali in formato elettronico e i documenti fiscali emessi su carta non sono più legalmente validi. Il Servicio de Impuestos Internos (SII), l'ente che regola il controllo fiscale in Cile, offre diversi sistemi di fatturazione per le aziende.

Index [Nascondi]

Evoluzione della Fatturazione Elettronica in Cile

Il Cile ha iniziato il processo di implementazione della fatturazione elettronica nel 2003, quando il Servicio de Impuestos Internos (SII) ha avviato l'introduzione di massa del sistema su base volontaria per tutti i contribuenti che desideravano utilizzarlo.

Nel 2014, la legge Nº 20.727 ha stabilito l'uso obbligatorio della fattura elettronica in Cile, con un periodo di adesione progressiva a partire dall'entrata in vigore della legge il 31 gennaio 2014. Durante questo periodo, i documenti fisici o cartacei vengono sostituiti dai diversi documenti fiscali elettronici (DTE) previsti dalla normativa: fatture, note di credito, note di debito, bolle di consegna, fatture di acquisto e fatture esenti. 

Attori e funzionamento della fatturazione elettronica in Cile

La fatturazione elettronica in Cile è obbligatoria per il 100% delle aziende, il che consente ai contribuenti di emettere e ricevere Documenti Fiscali Elettronici (DTE - Documentos Tributarios Electrónicos)

Il SII consente la fatturazione elettronica e mette a disposizione dei contribuenti diversi sistemi di fatturazione elettronica.

Le aziende inviano i DTE al SII in tempo reale attraverso il sistema di fatturazione scelto per la convalida. L'ente fiscale, una volta realizzata la convalida, li restituisce all'emittente, che a sua volta li invia via e-mail al destinatario finale, in formato XML_DTE.

Il destinatario della fattura elettronica ha otto giorni di tempo per accettarla o reclamarla. Se allo scadere di questo termine non viene generata alcuna ricevuta, il SII le considera formalmente accettate.

Sistemi di fatturazione disponibili in Cile

Il SII mette a disposizione dei contribuenti diversi sistemi di fatturazione elettronica a seconda del volume di fatturazione delle aziende.

  1. Il Sistema di Fatturazione Gratuito del SII ha l'obiettivo di fornire ai contribuenti un sistema che consenta loro di operare con le fatture elettroniche e di rispettare la normativa vigente. Non è integrato con le applicazioni informatiche del contribuente, funziona quindi solo attraverso la piattaforma SII e solo con i documenti messi a disposizione: fatture, note di credito e di debito, bolle di consegna e fatture di acquisto. È progettato per un basso volume di emissione di Documenti Fiscali Elettronici (DTE) e i documenti vengono emessi uno alla volta.
  2. Sistema di fatturazione proprio o di terze parti. I contribuenti possono sviluppare un proprio software o acquistare un sistema sul mercato che consenta loro di operare con la fatturazione elettronica. Supporta un elevato volume di emissione di DTE. Possono emettere fatture, note di credito e di debito, bolle di consegna, fatture di acquisto, fatture di esportazione, note di credito e di debito di esportazione, liquidazione delle fatture, fatture imponibili, ecc. Può essere integrato con altri sistemi informatici utilizzati dall'azienda (ERP, software di gestione aziendale, etc.).

Tipi di documenti fiscali elettronici (DTE)

Esistono diversi tipi di documenti fiscali elettronici (DTE), che offrono garanzie da un punto di vista fiscale e legale a ogni transazione commerciale, sia per il mittente che per il destinatario. 

I documenti fiscali che per legge devono essere emessi in formato elettronico sono: Fatture, Fatture non soggette o esenti, Fatture di acquisto, Liquidazione fatture, Note di debito, Note di credito, Bolle di consegna (Guías de despacho), Fatture di esportazione, Note di credito di esportazione e Note di debito di esportazione.

  • Fattura Elettronica. Documento fiscale generato elettronicamente che sostituisce il documento fisico, ha lo stesso valore legale e la sua emissione deve essere preventivamente autorizzata dal SII. Indica i prodotti o i servizi venduti, le modalità di pagamento e il prezzo unitario.
  • Fattura per vendite e servizi non soggetti o esenti da IVA. Documento generato per le transazioni esenti da imposte, principalmente da IVA.
  • Fattura elettronica di acquisto: è il documento che dimostra da un punto di vista legale un acquisto e viene emesso nelle seguenti situazioni:
    • Quando l'emittente elettronico è un sostituto d'imposta autorizzato al Cambio di Soggetto IVA ed effettua transazioni in cui è obbligato a trattenere una parte o la totalità dell'IVA.
    • Quando l'emittente elettronico effettua operazioni imponibili con venditori o fornitori di servizi che non dispongono di documentazione fiscale, come indicato nella Risoluzione di esenzione n. 1496 del 1976.
  • Bolle di consegna elettroniche. Documenti fiscali che devono essere emessi obbligatoriamente quando non viene emessa una fattura al momento della consegna dei beni o delle merci. Le lettere di vettura verificano e giustificano la consegna della merce da parte del venditore e la ricezione da parte del destinatario. Le bolle di consegna devono essere numerate e timbrate dal SII cileno. La fattura emessa successivamente deve indicare il numero della bolla di consegna, come previsto dalla legge.
  • Liquidazione Elettronica della Fatture. Documento fiscale che consolida le vendite derivanti da un contratto di consignment e la fatturazione della provvigione concordata tra retailer e il fornitore, in conformità alle istruzioni contenute nella Circolare Nº 126, del 1977.
  • Nota di Credito Elettronica. Documento per l'annullamento o la correzione di una fattura già emessa.
  • Nota di Debito Elettronica. Documento che deve essere emesso da venditori e fornitori di servizi in caso di modifiche dell'importo della fattura originale. 
  • Fattura Elettronica di Esportazione. Documenti di natura diversa rispetto all'IVA e con schemi di validazione elettronica diversi dalla fattura elettronica. Consente l'inserimento di dati non applicabili alla fattura elettronica, come l'inserimento di importi in valuta estera, l'identificazione del mezzo di trasporto e della società di trasporto, il porto di imbarco e di sbarco, la modalità di vendita e altri dati ancora.
  • Nota di Credito di Esportazione Elettronica. Documento generato per annullare o modificare le fatture di esportazione.
  • Nota di Debito di Esportazione Elettronica. Documento generato in caso di modifiche all'importo della fattura di esportazione originale.

Tutti i documenti fiscali elettronici emessi devono contenere una firma elettronica digitale, che ne autentica l'origine e ne garantisce l'integrità.

Contestazione o accettazione di fatture 

Ci sono motivi per contestare una fattura: se non si è soddisfatti dell'importo, della consegna, se la merce è arrivata in cattive condizioni, ecc.

Le fatture elettroniche in Cile possono essere contestate dal destinatario entro un periodo massimo di 7 giorni dalla loro ricezione presso il SII. Una volta trascorsi i 7 giorni senza che sia stata intrapresa alcuna azione sul documento elettronico, si intenderà che la fattura è stata accettata irrevocabilmente.

Poiché l'accettazione o la contestazione della fattura elettronica è un'informazione che viene inviata solo al SII, l'Agenzia delle Entrate ha predisposto un sistema di consultazione delle informazioni relative alle fatture che sono state contestate. Grazie a questo controllo, gli emittenti possono tenere un registro completo di ciò che accade con le loro fatture elettroniche. 

Controllo delle fatture dichiarate al SII ma non ricevute dai contribuenti

Può capitare che ci siano clienti che non hanno ricevuto le fatture dai fornitori, per cui queste aziende non possono controllare e corroborare i dati. Se il termine di sette giorni per la contestazione è scaduto, il SII considera automaticamente la fattura valida e la incorpora nella proposta di dichiarazione IVA F29. Ovviamente, la discrepanza dei dati con il SII porterà a discrepanze nel Modulo 29. Per risolvere questo problema, è necessario che il SII si occupi di verificare e corroborare i dati.

Per risolvere questo problema, è necessario disporre di una soluzione di fatturazione elettronica in grado di rilevare eventuali incongruenze tra il Modulo 29 e i DTE ricevuti mediante un controllo incrociato giornaliero e automatico delle fatture emesse dai fornitori al SII.

La soluzione di EDICOM incrocia le informazioni delle fatture nell'ERP del cliente con le informazioni delle fatture ricevute dal SII per verificarne la corrispondenza. Se rileva che una fattura è presente nel SII ma non nell'ERP, emette un avviso. Il sistema avvisa il fornitore di inviare il DTE non ricevuto entro 24 ore. Se dopo questo tempo il DTE non è stato inviato, il sistema contesta automaticamente tale fattura elettronica al SII, il che porta al suo rifiuto. 

Bolle di consegna elettroniche

Le bolle di consegna sono documenti fiscali che devono essere emessi obbligatoriamente quando non viene emessa una fattura al momento della consegna dei beni o delle merci. Le bolle di consegna sono quindi il documento elettronico che verifica e giustifica la consegna della merce da parte del venditore e la ricezione da parte del destinatario.

Le bolle di consegna devono essere numerate e timbrate dal SII cileno. La fattura che viene successivamente emessa deve indicare il numero della bolla di consegna, come previsto dalla legge.

Il termine massimo per l'emissione della fattura dalla data di emissione della bolla di consegna è il decimo giorno del mese successivo alla consegna della merce, ma non oltre l'ultimo giorno del mese precedente.  

Conservazione dei DTE

I DTE devono essere conservati per sei anni rispettando le seguenti condizioni:

  • Devono essere generati e memorizzati dall'emittente elettronico nel formato XML autorizzato dal SII.  Il contribuente deve poter accedere alle informazioni memorizzate per rispondere a qualsiasi richiesta del SII. I documenti elettronici emessi costituiscono la prova contabile.
  • Il destinatario elettronico riceverà tramite il mezzo elettronico concordato con l'emittente (attualmente la posta elettronica) il DTE in formato XML e dovrà utilizzare questo documento come riferimento contabile.
  • Se il destinatario di una Fattura Elettronica è un contribuente non autorizzato a operare con questo tipo di documentazione, ovvero è un "destinatario manuale", il documento che riceverà e dovrà conservare è la versione stampata della Fattura Elettronica.

Scontrino elettronico o ricevuta d'acquisto

La fattura elettronica è la prova d'acquisto di un bene o di un servizio che il consumatore finale riceve. La fattura elettronica è nota anche come boleta, voucher, tiquete o ticket de compra. È un documento fiscale generato e firmato elettronicamente. Indica separatamente il prezzo netto, l'IVA e il costo totale, come nel caso delle fatture, cosa che attualmente non avviene con la fattura cartacea. 

Ogni fattura elettronica generata deve essere inviata entro un massimo di un'ora al SII. Oltre alle fatture elettroniche, i contribuenti devono generare un riepilogo giornaliero delle vendite con le operazioni riferite al giorno immediatamente precedente e inviarlo al SII firmato elettronicamente.

La Risoluzione n. 74 del SII disciplina la procedura di emissione delle fatture elettroniche e delle fatture elettroniche non imponibili o esenti, nonché le caratteristiche tecniche della fattura elettronica:

  • Firma elettronica: le fatture elettroniche devono essere firmate elettronicamente per garantire l'integrità, l'autenticità e la non ripudiabilità del documento.
  • Formato: XML
  • Conservazione: 6 anni nel formato XML originale.
  • Sigillo Elettronico del SII: questa firma serve a verificare che i numeri di folio delle fatture elettroniche siano autorizzati dal SII attraverso il Codice di autorizzazione del folio, che i dati delle fatture elettroniche non siano stati modificati e che le fatture elettroniche siano state generate dall'emittente appropriato quando sono state firmate elettronicamente.
  • Codice di Autorizzazione di Folios (CAF): per poter emettere le fatture elettroniche, i contribuenti devono aver preventivamente scaricato il proprio rango di "folios de boletas electrónicas". Il CAF è necessario per poter firmare elettronicamente le ricevute. Ogni folio autorizzato dal SII corrisponde a una fattura.
  • Rappresentazione cartacea: è una rappresentazione cartacea della fattura elettronica, il cui utilizzo è facoltativo, essendo la rappresentazione virtuale quella preferita. Deve contenere il sigillo elettronico del SII.
  • Rappresentazione virtuale: rappresentazione digitale del documento, che ne consente la visualizzazione e la consegna in formato elettronico.

Una volta emessa la fattura elettronica, nel caso in cui sia necessario apportare modifiche ai dati del destinatario, sconti o cancellazioni, è necessario emettere una nota di credito elettronica. Nel caso in cui lo scambio avvenga con un prodotto di valore superiore, si dovrà generare una fattura con la differenza del valore.

Soluzione di fatturazione elettronica globale di EDICOM

EDICOM, in qualità di fornitore internazionale di fatturazione elettronica, ha sviluppato una piattaforma unica che consente di adeguarsi alle specifiche tecniche e legali dei diversi Paesi in cui opera la tua azienda. Nel caso del Cile, il sistema automatizza la generazione, l'invio e la ricezione dei Documenti Fiscali Elettronici, nonché le comunicazioni online con il SII (Servicio de Impuestos Internos). 

La tracciabilità e l'automazione offerte dalla nostra soluzione di fatturazione elettronica sono fondamentali per anticipare gli incidenti ricorrenti che si verificano a causa di diversi fattori che influenzano i processi del sistema di fatturazione in Cile. Grazie al controllo incrociato dei dati tra il servizio di controllo delle fatture contestate al SII e la soluzione di fatturazione elettronica di EDICOM, il cliente è sempre informato sullo stato delle fatture emesse e controlla la coerenza tra i DTE ricevuti e la dichiarazione IVA mensile (Modulo 29).

La soluzione di fatturazione elettronica di EDICOM offre un controllo totale delle fatture richieste e non ricevute, che a volte influiscono negativamente sulla contabilità e sulla fatturazione delle aziende cilene, massimizzando così i vantaggi derivanti dalla gestione automatizzata e integrata delle fatture nella tua azienda. 

Hai bisogno di ulteriori informazioni sulla fatturazione elettronica in Cile?

Contattate uno dei nostri specialisti e chiarite tutti i vostri dubbi sulle nostre soluzioni di fatturazione elettronica.

Contattaci ora

EDICOM News Italia | Scopri di più su Fattura Elettronica

Fatturazione elettronica negli Stati Uniti: rete di scambio interoperabile DBNAlliance

La DBNA sarà responsabile della definizione di politiche, standard, meccanismi di sicurezza, regole e linee guida

Ucraina: Il reporting elettronico SAF-T sarà obbligatorio nel 2025

Scopri i requisiti obbligatori in Ucraina sul SAF-T e sulla fattura fiscale (Tax Invoice)