International Compliance

SEPA i punti chiave dell'Area Unica di Pagamento

SEPA

L'Area unica dei pagamenti in Euro, più nota con il suo acronimo inglese SEPA, Single Euro Payments Area, è l'area in cui i cittadini, le aziende e le amministrazioni possono effettuare e ricevere pagamenti in euro, con le stesse condizioni, diritti e obblighi, indipendentemente dalla loro ubicazione e dal fatto che questi pagamenti comportino o meno procedure di tipo transfrontaliero tra banche.

Si tratta di un'iniziativa promossa dall'Unione Europea attraverso la Direttiva 260/2012 per unificare e standardizzare l’acquisizione e il trattamento del consenso per gli addebiti diretti (domiciliazione bancaria).

SEPA | Single Euro Payments Area

Area unica dei pagamenti in Euro

Per armonizzare l’"Area unica dei pagamenti", l'UE ha creato uno standard noto come Mandato SEPA. Si tratta di un documento attraverso il quale un debitore autorizza, da un lato, l'addebito diretto sul proprio conto bancario e, dall'altro, la sua banca a effettuare tale domiciliazione.

È uno standard xml sul quale vengono strutturate le transazioni con gli istituti bancari.

Riferimento unico del mandato

La standardizzazione del sistema si ottiene attraverso il Riferimento unico del mandato. Si tratta di un codice alfanumerico a 35 posizioni, che viene assegnato a ogni mandato e che identifica successivamente ogni ordine di addebito diretto emesso verso il cliente.

Criteri unificatori

  • Il codice del conto è identificato dall'IBAN (International Bank Account Number), un insieme di caratteri alfanumerici che autentica uno specifico conto bancario in qualsiasi parte del mondo.
  • I formati dei file delle transazioni sono unificati in un nuovo standard XML (SEPA 20022 ISO).
  • I pagamenti e gli addebiti all'interno dell'area SEPA possono essere gestiti da un unico conto.
  • Le imprese avranno bisogno di un'autorizzazione elettronica (mandato) da parte dei loro clienti per emettere ed effettuare l'incasso tramite accredito sui propri conti bancari. Il mandato è un codice unico che collega il debitore alla società che emette l'addebito.

Obbligatorietà

È obbligatorio dal 2014 per i trasferimenti e gli addebiti nazionali nei paesi della Zona Euro e dal 2016 per le transazioni estere.

In quali Paesi si applica?

Il territorio coperto dall'area SEPA comprende tutti i Paesi dell'UE, nonché Andorra, Islanda, Norvegia, Svizzera, Liechtenstein, Monaco, San Marino, Regno Unito, Stato del Vaticano, Saint-Pierre e Miquelon, Guernsey, Jersey e Isola di Man.

I vantaggi della SEPA

I principali beneficiari di SEPA sono le multinazionali operanti in vari mercati dell'area unica di pagamento, ma anche le piccole e medie imprese che possono snellire le procedure elettroniche migliorandone l’efficienza e facilitare l’internazionalizzazione.

  • Semplificazione della gestione dei pagamenti.
  • Riduzione dei costi di trattamento, grazie all’introduzione di norme condivise.
  • Riduzione delle commissioni bancarie grazie a una concorrenza più attiva tra gli attori dell’area.
  • Diminuzione dei ritardi nei pagamenti.
  • Agevolazione degli scambi transfrontalieri.

Piattaforma EDICOM SEPA

EDICOM offre ad aziende e privati una soluzione che automatizza il processo completo di creazione (trasformazione, convalida, integrazione) degli addebiti bancari, in conformità con il nuovo schema XML regolato dall'UE.

Processo automatico e trasparente

  • Trasferimento: la soluzione acquisisce i dati provenienti dall’ERP o dal sistema di gestione della tesoreria del cliente.
  • Trasformazione: utilizzando il modulo di mapping, applica un processo di trasformazione dei dati al formato XML standardizzato dall'UE.
  • Convalida: applica regole di convalida automatica che certificano che il file contiene i campi specificati come obbligatori.
  • Integrazione: il file si integra con il tuo sistema di gestione ERP o contabile per essere inviato alle banche con completa sicurezza di accettazione.

 

 

Vuoi saperne di più?

Richiedi maggiori informazioni

Potrebbe interessarti anche leggere a proposito di...

La Svezia avvia una consultazione sulla fatturazione elettronica e la dichiarazione digitale dell'IVA

L'Agenzia delle entrate svedese sta valutando vari modelli per conformarsi ai requisiti di dichiarazione digitale dell'IVA

Punti chiave relativi alla dichiarazione SAFT-PT del Portogallo

Analizziamo i punti chiave della implementazione in Portogallo dello standard SAF-T.

e-Tax Compliance in Grecia – myDATA

Cos'è myDATA e come funziona il nuovo sistema elettronico di dichiarazione fiscale in Grecia?