Fattura Elettronica,  Trasformazione digitale

Il modello Peppol 4-corner e il 5-corner Peppol CTC

peppol

Peppol è un framework standardizzato che semplifica il processo di scambio di documenti elettronici grazie ai Peppol Access Points. Peppol è noto come modello di fatturazione interoperabile che può funzionare come modello a 4 angoli o a 5 angoli.

Approfondiamo questi modelli per capire come facilitano la comunicazione tra le aziende.

Indice dei contenuti [Nascondi]

Cos'è Peppol?

Nell'attuale era digitale, lo scambio efficiente e sicuro di documenti elettronici è essenziale per le aziende di tutto il mondo. Peppol è nata come un insieme di specifiche volte a semplificare gli appalti pubblici tra imprese e amministrazioni in Europa, garantendo la totale interoperabilità a livello europeo. Il suo obiettivo principale è facilitare le transazioni tra fornitori ed enti pubblici in tutta Europa. OpenPeppol è l'organizzazione internazionale senza scopo di lucro responsabile dello sviluppo e del mantenimento delle specifiche Peppol.

Oggi Peppol ha trasceso i confini europei ed è diventato un sistema adottato da paesi di tutto il mondo. Il suo ambito trascende l'interazione tra aziende ed enti governativi, affermandosi come una rete di comunicazione trasversale ampiamente adottata negli ambienti B2B e B2G. Questa rete consente un’interoperabilità globale che facilita l’integrazione delle transazioni tra interlocutori in tutto il mondo.

Paesi come Singapore, Australia e Nuova Zelanda utilizzano già questa rete per scambiare le proprie fatture elettroniche. Anche paesi come il Giappone o gli Stati Uniti, da sempre all’avanguardia dal punto di vista tecnologico, si stanno ispirando a questo sistema per replicarlo e promuovere l’uso della fatturazione elettronica tra aziende.

Obiettivi di Peppol

  • Porre fine al problema dell’interoperabilità negli appalti pubblici elettronici e promuovere la trasparenza. La frammentazione del mercato costringe le multinazionali a contrattare soluzioni elettroniche diverse per ciascun paese. Ciò aumenta la spesa, riduce i tassi di adozione della tecnologia e complica lo scambio di dati tra i partner.
  • Automatizzare i processi commerciali, sia con il settore pubblico che privato. OpenPeppol sostiene che le iniziative tecnologiche per automatizzare i processi devono essere affrontate da una prospettiva ampia.
  • Aiutare le aziende, e in particolare le PMI, ad essere più competitive a livello globale. L’adozione di Peppol facilita lo sviluppo tecnologico e l’internazionalizzazione delle PMI, che hanno maggiore difficoltà ad adattarsi a tutte le normative esistenti.

Lo standard Peppol

Lo standard di messaggistica adottato dalla rete Peppol si chiama Peppol-UBL, (Universal Business Language), e si basa sulla tassonomia XML. Attualmente viene utilizzato lo standard Peppol BIS 3.0. Peppol Business Interoperability Specification (Peppol BIS) è una specifica di base per l'utilizzo delle fatture (CIUS - Core Invoice Usage Specification) basata sulla norma CEN/EN 16931:2017.

Tuttavia, data l’evoluzione di Peppol verso altri paesi e regioni, nasce la necessità di creare uno standard internazionale per soddisfare requisiti fiscali diversi rispetto a quelli dei paesi dell’Unione Europea.

Lo standard Peppol PINT: Peppol International Invoice

PINT nasce con l'obiettivo di facilitare lo scambio di fatture su scala globale utilizzando la rete Peppol, senza la necessità di utilizzare estensioni per le esigenze specifiche di ogni Paese.

L’introduzione di PINT segna una pietra miliare significativa nell’adozione globale di Peppol e si prevede che porterà benefici significativi all’Associazione e ai suoi membri.

La versione finale del PINT è stata approvata dal CMB (Change Management Board) del PoAC (Post-Award Community) il 15 giugno 2023 e può essere utilizzata ufficialmente dal 1 luglio 2023. Le specifiche di fatturazione PINT BIS possono essere trovate qui. Sulla base di queste specifiche ogni Paese potrà lavorare sulle proprie varianti locali.

Infrastruttura Peppol

I punti di accesso Peppol, o Peppol Access Point, sono i gateway che consentono lo scambio di documenti elettronici tra diversi attori collegati alla rete. Garantiscono il rispetto degli standard e dei protocolli di sicurezza Peppol.

L'infrastruttura di Peppol include:

  • Peppol Access Points (AP): i punti di accesso devono essere certificati da OpenPeppol e sono responsabili dell'applicazione dei protocolli e degli standard Peppol per l'invio e la ricezione di documenti elettronici. Per creare documenti elettronici vengono utilizzati protocolli specifici e standard definiti. Qualsiasi transazione emessa da un AP deve essere ricevuta da un altro AP; quindi, la comunicazione attraverso questa infrastruttura può essere effettuata solo tramite Access Point.
  • Service Metadata Publisher (SMP): è un registro decentralizzato che fornisce informazioni sull’Access Point utilizzato da un destinatario Peppol e su quali tipi di messaggi questi può ricevere. Questi soggetti contengono gli indirizzi e i metadati disponibili per gli utenti collegati alla rete Peppol. È il registro centrale dell’Unione Europea che definisce in quale SMP si trovano le informazioni di ciascuno dei partecipanti allo scambio elettronico di dati. Ogni partner ha un ID univoco sotto forma di URL che si trova nel SML (Service Metadata Locator). Attraverso questo identificatore, un Access Point localizza l'SMP corretto e, attraverso di esso, l'altro Access Point di destinazione. .
  • Service Metadata Locator (SML): registro centrale che consente di sapere in quale SMP sono contenute le informazioni di ciascuna azienda registrata nella rete Peppol. Ogni interlocutore ha un identificatore univoco sotto forma di URL attraverso il quale gli Access Point localizzano l'SMP e il punto di accesso usato dal destinatario della transazione.

Il modello a 4 angoli di Peppol

Il modello a 4 angoli è la base del quadro di scambio elettronico di documenti di Peppol. Coinvolge quattro entità chiave: il mittente, il destinatario e i due punti di accesso corrispondenti di ciascuno di essi. Il mittente e il destinatario possono trovarsi in qualsiasi parte del mondo e devono essere registrati nella rete Peppol.

  1. Il mittente avvia lo scambio di documenti creando e inviando un documento elettronico al proprio Peppol Access Point.
  2. Il Peppol Access Point del mittente si collega al Peppol Access Point del destinatario e gli invia il documento elettronico.
  3. Il Peppol Access Point del destinatario consegna il documento elettronico al destinatario.

Il modello a 5 angoli: Peppol CTC

Il modello a 5 angoli espande il modello a 4 angoli aggiungendo all’infrastruttura una piattaforma fiscale centrale. La piattaforma governativa funge da quinto angolo. Questo modello è noto anche come Peppol CTC e prevede l'invio di informazioni in tempo reale alle autorità fiscali.

Il modello CTC di Peppol è un modello ibrido, che combina elementi dei modelli CTC esistenti con l'infrastruttura di Peppol, per fornire una soluzione affidabile, sicura, globale e interoperabile. Rispetto ad altri modelli CTC, il modello CTC di Peppol può essere descritto come un modello CTC decentralizzato con scambio di documenti regolamentato.

Consente alle autorità fiscali di ottimizzare la gestione delle imposte accedendo ai dati delle fatture in tempo reale o quasi, ottenendo una corrispondenza accurata tra le entrate fiscali e l'attività commerciale delle aziende.

MMentre nel modello a 4 corner il flusso di scambio documenti termina con l'invio tra gli Access Point, nel modello a 5 corner si aggiunge un ulteriore flusso, attraverso il quale gli Access Point inviano i documenti anche alla piattaforma fiscale centrale.

A questo punto si possono verificare due situazioni:

  1. La piattaforma governativa può convalidare i documenti assegnando un identificatore univoco a ciascuna fattura, prima di inviare la fattura al destinatario.
  2. La piattaforma governativa può scegliere di delegare la convalida dei documenti a fornitori di servizi certificati e agire solo come archivio delle fatture.

EDICOM Peppol Access Point

Nel 2015 l'associazione OpenPeppol ha certificato EDICOM come Peppol Access Point. Inoltre, EDICOM ha ottenuto la certificazione SMP per l'implementazione del suo servizio di pubblicazione di metadati. In questo modo, il servizio offerto da EDICOM per operare sulla rete è un servizio completo che garantisce un funzionamento efficace e completo dall'inizio alla fine del processo.

EDICOM Peppol Access Point consente alle amministrazioni e alle autorità pubbliche europee di interagire con la propria comunità di interlocutori e fornitori attraverso soluzioni integrate che automatizzano lo scambio di tutti i tipi di documenti elettronici secondo lo standard Peppol-XML.

Disponendo di una piattaforma internazionale di fatturazione elettronica, garantisce l'interconnessione e l'interoperabilità in un contesto globale, rendendo possibile lo scambio di fatture elettroniche adattate alle leggi di ciascun paese.

La soluzione di EDICOM per operare con Peppol è riconosciuta a livello internazionale e conta clienti in diversi paesi del mondo.
EDICOM è un Peppol Access Point in Spagna, Italia, Singapore, Australia e Nuova Zelanda.

Perché scegliere EDICOM come Access Point?

EDICOM è stato uno dei primi Access Point certificati da Peppol e i suoi accreditamenti garantiscono l'interoperabilità e l'affidabilità della piattaforma.

Tutti i processi di EDICOM vengono eseguiti sulla propria infrastruttura, ospitata nel cloud, consentendo alle aziende di operare su di essa, riducendo i costi e le preoccupazioni.

EDICOM dispone di diverse certificazioni di sicurezza informatica, che garantiscono l'integrità e la sicurezza dei dati.

La piattaforma di EDICOM funziona in modo automatizzato, aumentando la produttività e riducendo i costi economici.

Con EDICOM è possibile centralizzare tutte le comunicazioni elettroniche, anche se l'azienda opera in diversi Paesi.

Con la soluzione di EDICOM, le aziende hanno la tranquillità di adattarsi correttamente alla legislazione e ai processi stabiliti, evitando errori e rischi di non conformità.

Vantaggi della rete Peppol

L’adozione di standard comuni implica enormi risparmi economici per le aziende private e le organizzazioni pubbliche. Con l'utilizzo di Peppol non è più necessario disporre di soluzioni diverse per adattarsi alle specifiche tecnologiche dei partner.

Inoltre, attraverso la rete Peppol è possibile comunicare e scambiare documenti in maniera del tutto sicura.

Un altro grande vantaggio di questo sistema è che consente l'automazione dei processi, riducendo il carico di lavoro degli utenti della rete. Di conseguenza, le procedure commerciali e amministrative risultano semplificate e snelle.

Infine, Peppol aumenta la competitività delle aziende in un mercato globale. I Paesi che utilizzano la rete possono scambiare documenti e informazioni con i partner di qualsiasi Paese che utilizzano anch'essi la rete.

EDICOM, Peppol Access Point certificato

La certificazione di Access Point qualifica EDICOM come punto di accesso alla piattaforma Peppol ed agli altri Access Point della rete. Attraverso questa piattaforma, aziende private ed enti pubblici possono scambiare documenti elettronici di qualsiasi tipo.

Spiega al team EDICOM di cosa hai bisogno. EDICOM sarà felice di aiutarti.

Contattaci ora

EDICOM News Italia | Scopri di più su Fattura Elettronica

El Salvador: Come funziona la Fattura Elettronica nel Paese

El Salvador prosegue nello sviluppo di un sistema di Fattura Elettronica. 

Come funziona la fatturazione elettronica in Ecuador

Ti raccontiamo le ultime novità sullo stato di attuazione della fatturazione elettronica in Ecuador.

La Fatturazione Elettronica in Italia

Come funziona il sistema di Fatturazione Elettronica in Italia.