International Compliance

Il SAT ed il Complemento Carta Porte per lo spostamento merci

documento di trasporto merci in Messico

Carta Porte, è il complemento definito dal SAT (Servicio de Administración Tributaria) che deve accompagnare la Ricevuta Fiscale Digitale via Internet a partire da gennaio 2022.

Come annunciato dal SAT nel suo portale, l'obiettivo è quello di “Generare un CFDI con supplemento Carta Porte per elencare i beni o le merci, il luogo d'origine, le tappe intermedie e la destinazione, nonché tutto ciò che riguarda il mezzo di trasporto impiegato, per via terrestre (strada statale o ferrovia), aerea, marittima o fluviale, oltre a comprendere il trasporto di idrocarburi e prodotti petroliferi.”

Il nuovo complemento interesserà tutti i contribuenti che trasportano beni e merci nel territorio nazionale per via marittima, aerea, ferroviaria o stradale federale. Inoltre, la SAT ha comunicato che, indipendentemente dal mittente della Carta Porte (Lettera di vettura), tutte le parti coinvolte nel trasferimento delle merci saranno tenute ad assicurare che le informazioni dichiarate siano corrette.  

Come riportato nella Terza Risoluzione di modifiche alla Risoluzione Miscellanea Fiscale per il 2020, articolo 2.7.1.21: 

  • I proprietari di merci nazionali che fanno parte dei loro attivi possono documentare il trasporto delle suddette merci, che può avvenire per via terrestre, marittima, aerea o fluviale, esclusivamente per mezzo della presentazione di un CFDI di tipo trasporto stampato, al quale devono allegare il supplemento "Carta Porte". 
  • Nel caso in cui il trasporto merci avvenga tramite un intermediario o uno spedizioniere, quest'ultimo deve emettere il CFDI di tipo trasporto nel quale deve inserire il supplemento "Carta Porte". 
  • I contribuenti che si occupano di trasporto terrestre, marittimo, aereo, fluviale o di carico, devono emettere il CFDI di tipo entrate con i requisiti previsti dall'articolo 29-A del CFF, riguardante la prestazione di questo tipo di servizio, al quale devono allegare il supplemento "Carta Porte", che a tale fine è pubblicato nel portale del SAT, che servirà a documentare il trasporto delle merci. 

Pertanto, i contribuenti dovranno includere il “Complemento Carta Porte” (complemento di Lettera di vettura) nel CFDI di trasferimento o CFDI di entrata per accreditare il possesso delle merci.

In questo modo, la “Carta Porte” sostituirà la fattura di trasporto e la lettera logistica. Questo complemento presuppone la digitalizzazione di questi documenti che fino a oggi dovevano essere emessi e stampati in forma cartacea.

Con questa misura, la SAT punta a migliorare il controllo doganale e fiscale, ad aumentare la sicurezza nel transito delle merci e a combattere il contrabbando. 

L'uso del "Complemento Carta Porte” faciliterà la completa tracciabilità del movimento delle merci dall'origine alla destinazione, in quanto deve riportare tutti i dettagli delle merci: percorso di movimentazione, tipo di trasporto, identificazione delle persone coinvolte nel trasferimento come proprietari, locatari o operatori logistici, tra gli altri dati. 

In base ai soggetti che intervengono nelle fasi di trasporto, il mezzo di trasporto e il CFDI da dichiarare, varieranno le informazioni da dichiarare nel "Complemento Carta Porte”. 

Periodo di transizione fino a gennaio 2023

Il complemento Carta Porte è in vigore dal gennaio 2022, e nel marzo 2022 contava già più di 57.000 contribuenti che già emettevano le loro fatture elettroniche con questo complemento.
 
Per alcuni utenti il processo di implementazione è graduale al fine di facilitare la sua adozione l'adozione di questo complemento da parte di tutti i contribuenti, e il Servizio di Amministrazione Tributaria (SAT) consentirà un periodo di transizione senza sanzioni per la sua emissione che durerà fino al 1º gennaio 2023.

Soluzione integrale "Complemento Carta Porte”

Automatizza la creazione, l'invio, la convalida e la ricezione di tutte le tue ricevute fiscali elettroniche e dei supplementi di lettera di vettura, a prescindere dal tuo flusso logistico, in modo integrato con il proprio ERP.

Una soluzione centralizzata che permette di scambiare informazioni con tutti i propri partner, oltre a garantire la comunicazione con il Servizio dell'Amministrazione Fiscale Messicana, in conformità con la normativa vigente.

 

Vuoi saperne di più?

Richiedi maggiori informazioni

Potrebbe interessarti anche leggere a proposito di...

Asia-Pacifico: Stato della fatturazione elettronica e delle dichiarazioni fiscali elettroniche

Dal Giappone alla Nuova Zelanda la regione APAC sta accelerando l'implementazione dei requisiti di fatturazione elettronica

La fattura elettronica in Uruguay

Scopri il Sistema di fatturazione elettronica in Uruguay basato sull'uso delle Ricevute Fiscali Elettroniche (CFE).

La Romania introduce il sistema RO e-Transport per il trasporto di merci ad alto rischio fiscale

Il sistema RO e-Transport controllerà il trasporto di merci ad alto rischio fiscale