Fattura elettronica PEPPOL

La rete PEPPOL consente il collegamento con gli enti pubblici europei. EDICOM è Access Point PEPPOL certificato per operare sulla rete PEPPOL in tutta Europa.

Consolidamento degli appalti elettronici transfrontalieri con la rete PEPPOL

Gli appalti del settore pubblico nell'Unione Europea valgono circa 2 miliardi di euro all'anno. Si stima che gli oltre 250.000 organismi che compongono l'UE spendano circa il 14% del PIL per l'appalto di servizi, lavori e forniture. Per gestire questo complesso sistema di appalti in modo trasparente ed efficiente, l'Unione Europea ha sviluppato la Direttiva 2014/55/UE sugli appalti elettronici, che obbliga tutti gli enti pubblici dei diversi Paesi ad essere pronti ad utilizzare uno standard elettronico comune per ricevere le fatture elettroniche.

È in questo contesto che è nato e si è sviluppato PEPPOL, uno degli standard per lo scambio di documenti elettronici che promuove l'interoperabilità tra i suoi attori, cioè le Pubbliche Amministrazioni, i fornitori delle Pubbliche Amministrazioni e i fornitori tecnologici di servizi di comunicazione dati, all'interno dello spazio europeo.

EDICOM accreditato come PEPPOL Access Point

Nel 2015 l'associazione OpenPEPPOL ha certificato EDICOM come PEPPOL Access Point. EDICOM ha ricevuto anche la certificazione SMP per l'implementazione del suo servizio di pubblicazione di metadati.

EDICOM PEPPOL Access Point consente alle amministrazioni e alle autorità pubbliche europee di interagire con la loro comunità di interlocutori e fornitori attraverso soluzioni integrate che automatizzano lo scambio di tutti i tipi di documenti elettronici secondo lo standard PEPPOL-XML.

EDICOM PEPPOL Access Point

Perché EDICOM PEPPOL Access Point?

L'Access Point di EDICOM semplifica la connettività alla rete PEPPOL, permettendo un accesso trasparente e diretto agli altri Access Point della rete. EDICOM offre un nodo di accesso all'infrastruttura per gli appalti pubblici paneuropea (PEPPOL) basato su:

Infrastruttura peppol

Infrastruttura propria

EDICOM sviluppa le sue soluzioni interamente sulla sua infrastruttura tecnologica, che garantisce tempi di risposta immediati e l'adattamento a qualsiasi evoluzione.

Sicurezza PEPPOL

Sicurezza

EDICOM gestisce la sicurezza delle informazioni secondo esigenti standard di qualità, come la ISO27001. Vanta anche altri accreditamenti, come la ISAE3402, ed è un Fornitore di Servizi Fiduciari eIDAS.

Automazione EDI

Automazione

La soluzione di EDICOM si integra con il tuo sistema di gestione interno, automatizzando l'invio e la ricezione di tutte le tue transazioni PEPPOL dal tuo stesso ERP.

compliance

Compliance

La piattaforma si adatta ai requisiti definiti nelle diverse specifiche tecniche e normative definite in Europa nell'ambito della fatturazione elettronica e dell'e-procurement.

Centralizzazione EDI

Centralizzazione

Gli utenti di EDICOM possono centralizzare tutte le loro comunicazioni di e-procurement attraverso la rete PEPPOL. Un'azienda italiana, ad esempio, può partecipare ad un appalto elettronico in Spagna, in Francia o in qualsiasi altro Paese da un'unica soluzione.

Miglioramento continuo PEPPOL

Miglioramento continuo

EDICOM garantisce l'adattamento permanente della sua soluzione di e-procurement per operare in linea con qualsiasi sviluppo o aggiornamento tecnico o legislativo che possa avvenire in qualsiasi Paese europeo.

Obiettivi della rete PEPPOL

L'uso di una norma comune e interoperabile con PEPPOL è essenziale per realizzare un modello di appalti pubblici transfrontalieri. Attraverso la piattaforma PEPPOL, le imprese e i governi possono scambiarsi fatture, ordini di acquisto, avvisi di invio, cataloghi di prezzi, ecc.

 

  • Migliorare l'interoperabilità nell'appalto elettronico nel settore pubblico e promuovere la trasparenza nelle relazioni tra aziende private, amministrazioni ed enti pubblici.

  • Automazione dei processi aziendali nel settore pubblico e in quello privato allo stesso modo.

  • Promuovere la competitività delle imprese, specialmente delle PMI, in un contesto globale e transnazionale.

  • Sviluppo di un mercato digitale unico.

Stato dell'e-procurement in Europa

Scopri lo stato delle iniziative di modernizzazione dei sistemi di appalti pubblici che si stanno sviluppando in Europa sulla base della piattaforma PEPPOL. Gli obiettivi di OpenPEPPOL sono vincolati a quelli dell'Agenda Digitale per l'Europa 2020-21, che mira a porre le basi di un ecosistema commerciale più sostenibile e competitivo a livello globale.

Vantaggi della rete PEPPOL

Riduzione dei costi

Riduzione dei costi

PEPPOL è uno standard utilizzato in molti settori degli appalti pubblici che attualmente si sta ampliando e viene adottato da tutte le pubbliche amministrazioni europee. Con un'unica soluzione accreditata, è possibile gestire le relazioni con diverse amministrazioni in tutti i Paesi europei.

Interoperabilità

Interoperabilità

Si garantisce l'interconnessione tra i diversi Access Point PEPPOL della rete. Insieme all'uso di standard riconosciuti in tutta l'Unione Europea, ciò fa sì che questa piattaforma sia una garanzia di accesso per qualsiasi interlocutore coinvolto nei processi di appalti pubblici nell'ambito di PEPPOL.

Automatizza i processi di gestione

Automatizza i processi di gestione

Gli standard PEPPOL ed EDI sono una porta aperta all'automazione. I dipartimenti di vendita e di amministrazione riducono il loro carico di lavoro e possono concentrare i loro sforzi su compiti che apportano più valore ed efficienza.

Aumenta la competitività

Aumenta la competitività

Le aziende possono scambiare automaticamente i dati con partner di diversi Paesi. Una volta che le aziende hanno fatto questo salto tecnologico, continuano a sviluppare la loro strategia di digitalizzazione.

Come funziona PEPPOL?

PEPPOL consiste in una serie di specifiche progettate per facilitare gli appalti pubblici tra le aziende e le amministrazioni, indipendentemente dalla loro ubicazione o dai sistemi di gestione interna che utilizzano. Lo standard dei messaggi adottato dalla rete PEPPOL si chiama PEPPOL-UBL, (Universal Business Language), e si basa sulla tassonomia XML. L'infrastruttura di PEPPOL comprende:

 

Paesi con iniziative di e-procurement basate su PEPPOL

Fin dalla sua creazione nel 2008, l'uso di PEPPOL si è diffuso in tutta Europa. Oltre alle iniziative della Commissione per raggiungere l'interoperabilità transfrontaliera, come la Direttiva 2014/55/UE, molti Paesi hanno promosso le comunicazioni elettroniche con questa rete a livello nazionale.

 

PEPPOL nella sanità pubblica italiana

La regione Emilia-Romagna è la prima in Italia ad aver adottato PEPPOL per gli appalti pubblici. Da gennaio 2016, le autorità regionali possono inviare e ricevere ordini e avvisi di spedizione elettronici.

La rete PEPPOL sulla fatturazione elettronica in Irlanda

Le fatture elettroniche del settore pubblico in Irlanda dovranno essere inviate e ricevute attraverso la rete PEPPOL tramite un Access Point PEPPOL, dato che non verrà utilizzata una piattaforma centrale a livello nazionale.

Norma PEPPOL nel settore pubblico svedese

Nel novembre 2014, un'iniziativa del settore pubblico svedese per promuovere gli appalti pubblici ha suggerito di utilizzare PEPPOL a tale scopo. La stragrande maggioranza delle istituzioni pubbliche svedesi sono già connesse alla rete ed è obbligatoria dal 2018.

PEPPOL nel NHS del Regno Unito

Il Regno Unito sta applicando la sua strategia di appalti elettronici del NHS per lo scambio elettronico di ordini di acquisto, fatture e avvisi di spedizione. A tal fine, è obbligatorio che lo scambio di questi documenti tra il Servizio Sanitario Britannico e i suoi fornitori avvenga in modo standardizzato attraverso Access Point collegati alla rete PEPPOL, come EDICOM.

PEPPOL nel commercio transfrontaliero in Norvegia

Dal 1° luglio 2012, gli enti governativi centrali norvegesi ricevono le fatture dai loro fornitori per via elettronica utilizzando un formato proprietario che segue le specifiche PEPPOL. Questo formato si chiama EHF, un'applicazione nazionale che segue PEPPOL-BIS.

PEPPOL nel commercio transfrontaliero in Danimarca

La sua piattaforma nazionale di fattura elettronica è vincolata a PEPPOL per cui i fornitori stranieri possano scambiare documenti con le istituzioni pubbliche danesi seguendo queste norme.

Notizie aggiornate sulla fattura elettronica e l'e-procurement

I 3 Giorni senza IVA in Colombia nel 2021

Scopri comme emetti fatture elettroniche nei giorni senza IVA.

Portogallo: Requisiti per la compliance fiscale elettronica nel 2022

Conosci le date chiave per la dichiarazione fiscale elettronica in Portogallo.

La Slovacchia compie ulteriori passi avanti sulla strada della Fatturazione Elettronica

La Slovacchia ha terminato la preparazione della sua piattaforma di Fatturazione Elettronica.

Lasciaci un tuo contatto, ti richiamiamo presto

Contatta un esperto EDICOM e risolvi tutti i tuoi dubbi sulle nostre soluzioni.

Parliamo?

Sono ammessi solo domini aziendali.

La informiamo che i dati personali acquisiti mediante questo formulario potranno essere utilizzati per un contatto da tutte le società del Gruppo Edicom. In conformità con la Privacy Policy, potrà esercitare il diritto di accesso, rettifica, soppressione, opposizione, limitazione e portabilità dei suoi dati.