L'ordine elettronico: Connettività diretta con la piattaforma Nodo Smistamento Ordini

Automatizza in modo completo il flusso per lo scambio di ordini elettronici e notifiche con il SSN

Automatizza lo scambio di ordini elettronici con il settore sanitario attraverso il NSO

EDICOM collega la tua azienda con la piattaforma NSO (Nodo Smistamento Ordini) per la ricezione automatica e istantanea degli ordini degli enti sanitari pubblici in Italia. 

La piattaforma EDICOM si integra con il tuo ERP convertendo i formati gestiti da NSO a qualsiasi altro formato compatibile con i tuoi sistemi, sia per i flussi in ricezione che in invio.

La piattaforma NSO sarà il canale attraverso il quale passeranno tutti gli Ordini di Acquisto degli enti pubblici, poi smistati verso i rispettivi destinatari. In questo modo, il MEF sarà in grado di verificare la corrispondenza tra ordini e fatture. La piattaforma EDICOM è collegata al sistema NSO attraverso più canali accreditati, garantendo quindi una comunicazione stabile e sicura. 

 

Connessione all’NSO

Connessione all’NSO

La connessione all'NSO può essere fatta tramite il WebService abilitato o tramite l'infrastruttura PEPPOL (Pan-European Public Procurement Online).

PEPPOL

Formato dell'ordine: PEPPOL

Il formato dei documenti inoltrati attraverso l’NSO (ordini, risposte, conferme o rifiuti) deve essere creato in base alle specifiche PEPPOL BIS (UBL, Universal Business Language).

EDICOM accreditato come PEPPOL Access Point

Nel 2015 l'associazione OpenPEPPOL ha certificato EDICOM come PEPPOL Access Point. EDICOM ha ricevuto anche la certificazione SMP per l'implementazione del suo servizio di pubblicazione di metadati.

EDICOM PEPPOL Access Point consente alle amministrazioni e alle autorità pubbliche europee di interagire con la loro comunità di interlocutori e fornitori attraverso soluzioni integrate che automatizzano lo scambio di tutti i tipi di documenti elettronici secondo lo standard PEPPOL-XML.

EDICOM PEPPOL Access Point

Ordine elettronico: quali sono i possibili scenari d'uso?

Ordine semplice

Ordine semplice

In questo scenario il Cliente invia al Fornitore un ordine che non prevede risposta. Eventuali interazioni tra Fornitore e Cliente devono avvenire al di fuori della piattaforma NSO.

Ordine Completo

Ordine Completo

In questo scenario il Cliente invia l’ordine al Fornitore che può, se lo desidera, inviare una risposta (accettazione, rifiuto o modifica). Anche il Cliente, se lo ritiene opportuno, può inviare poi un ordine di riscontro.

Ordine Pre-concordato

Ordine Pre-concordato

In questo caso è il Fornitore che invia l’ordine elettronico al Cliente. Si tratta di casi in cui l’ordine è pre-autorizzato dal Cliente. Questo flusso prevede l’invio opzionale da parte del Cliente di un ordine di riscontro.

Soluzioni per l'emissione, trasmissione e conservazione di ordine elettronico

1

Acquisizione e convalida dei dati

EDICOM acquisisce gli ordini dall'NSO e li mette a disposizione del fornitore in un formato integrabile con l'ERP dell’azienda mediante un mapping di transcodifica, consentendo inoltre di visualizzarne il contenuto anche in un formato PDF leggibile. La piattaforma EDICOM realizza una validazione sulla sintassi e sulla coerenza dei dati contenuti nel documento.

2

Invio e ricezione dell'ordine

Per lo scambio e la validazione degli ordini l'HUB PA di EDICOM è collegato direttamente a NSO mediante Canale Accreditato e, se necessario, può utilizzare il PEPPOL Access Point per l’invio e la ricezione. La piattaforma EDICOM può gestire entrambi i flussi di invio dell’ordine elettronico dalla struttura ospedaliera al fornitore e dal fornitore alla struttura ospedaliera.

3

Convalida dei messagi

Se un documento non è convalidato, non può essere inviato al destinatario. Nel momento in cui un ordine elettronico viene convalidato, NSO invia una notifica al mittente e al contempo invia una copia del messaggio alla Piattaforma dei Crediti Commerciali (PCC) insieme all’Identificativo della Transazione (IdT). Se un ordine è stato rifiutato da NSO, verrà inviata una notifica di scarto.

4

Gestione centralizzata y stato dell'ordine

La piattaforma di EDICOM permette all’azienda visualizzare le notifiche que invia NSO sullo stato dell’ordine. É possibile centralizzare e unificare l’invio e la ricezione di tutto il flusso commerciale tra i partners, a partire dall’ordine, passando per l’avviso di spedizione, fino alla fattura, dato che EDICOM è in grado di collegarsi sia con NSO che con SdI e la rete PEPPOL.

Domande e risposte sulla piattaforma Nodo Smistamento Ordini

Per fornire maggiori informazioni sull'NSO e il suo funzionamento, vedere le domande frequenti poste dalle aziende coinvolte da questo obbligo normativo:

 

I messaggi degli ordini elettronici dovranno basarsi sullo standard europeo UBL PEPPOL. I flussi vengono stabiliti seguendo le specifiche BIS di PEPPOL che regolano le diverse procedure esistenti:

  1. Ordine semplice: un solo documento, l’Ordine elettronico.
  2. Ordine completo: tre documenti, l’Ordine, la Risposta e l’Ordine di riscontro.
  3. Ordine pre-concordato: due documenti, l’Ordine pre-concordato e l’Ordine di riscontro.

EDICOM è in grado di trasformare i dati corrispondenti a ogni singolo documento dall’ERP al formato PEPPOL e viceversa. EDICOM lavora con PEPPOL in Italia dal 2016, con l’obbligo di interscambio elettronico di ordini e bolle di consegna tra le imprese del settore sanitario della regione Emilia-Romagna ed i loro fornitori.

La connessione con la piattaforma NSO è effettuata direttamente tramite il protocollo WebService o tramite un Access Point PEPPOL. EDICOM può collegarsi a NSO attraverso il proprio Canale Accreditato Webservice o come PEPPOL Access Point certificato.

L’uso di PEPPOL è in costante aumento in Europa come modello efficace nelle comunicazioni aziendali, ed è obbligatorio in Paesi come il Regno Unito, la Svezia, la Polonia, il Belgio e l’Austria.

I flussi dell’e-Ordering sono composti da vari messaggi e l’ERP deve essere pronto per integrarli e gestirli tutti. La soluzione di EDICOM consente di lavorare automaticamente con gli ERP, integrando tutti i messaggi che compongono i flussi dell’ordine elettronico, tra i quali i messaggi opzionali di risposta.

L’obiettivo degli ordini elettronici è di automatizzare le procedure anche se, è possibile che alcune aziende non abbiano la capacità di lavorare con una soluzione integrata. In casi come questi, dove non è possibile generare automaticamente i messaggi a partire dall’ERP, EDICOM mette a disposizione una soluzione Web, che consente di completare i dati del messaggio online e trasformarli nel formato necessario per l’invio. Ciò può essere applicato sia agli ordini che alle risposte opzionali.

La comunicazione e lo scambio di messaggi PEPPOL possono avvenire solamente da un Access Point (AP) all'altro. Ciò significa che sia i mittenti che i destinatari devono disporre di un AP per poter operare nella rete PEPPOL.

Per stabilire una comunicazione attraverso un PEPPOL Access Point con NSO è necessario contare su un fornitore certificato. EDICOM è omologato per operare sull’infrastruttura PEPPOL con totale garanzia di sicurezza e riservatezza delle informazioni, agendo da intermediario tra strutture ospedaliere e NSO e tra fornitori e NSO.

Poter contare su un PEPPOL Access Point o soggetto terzo autorizzato consente alle aziende private e ai governi europei di poter scambiare documenti elettronici di qualsiasi tipo. EDICOM possiede inoltre la certificazione SMP (Service Metadata Publisher), che gli consente di gestire la propria infrastruttura di identificatori sulla rete PEPPOL collegata al SML (Service Metadata Locator).

Sì, è possibile adattare la piattaforma di interscambio all’invio o alla ricezione di un nuovo tipo di documento. La piattaforma di EDICOM è adattabile sia per l’invio che per la ricezione dei documenti mediante NSO. Da un lato, collegandosi all'NSO per ricevere gli ordini e inviarli al destinatario nel formato concordato, e dall’altro trasformando i dati dell’ERP necessari a generare i vari flussi in invio verso NSO.

La soluzione di EDICOM opera in cloud, per questo non richiede nessuna installazione in locale da parte del cliente e tutte le attività di manutenzione e l’aggiornamento dell'infrastruttura vengono effettuate dai suoi team specializzati.

Sì, se viene ricevuto un ordine elettronico errato, il fornitore può inviare una notifica di modifica al mittente dell’ordine. Il mittente dell’ordine elettronico dovrà inviare il nuovo documento sostitutivo.

Tramite una soluzione elettronica come quella di EDICOM, tutte le notifiche ricevute sullo stato dei documenti possono essere integrate automaticamente nell’ERP, affinché vengano gestite internamente in maniera più snella. Nel caso in cui in un primo momento l’ERP non sia pronto per l’integrazione, tramite la piattaforma EDICOM è possibile gestire le notifiche grazie a una semplice interfaccia Web.

L'NSO convalida tutti i documenti che riceve. Se un documento non è convalidato, non può essere inviato al destinatario. Nel momento in cui un ordine elettronico viene convalidato, l'NSO invia una notifica al mittente e al contempo invia una copia del messaggio alla Piattaforma dei Crediti Commerciali (PPC) insieme all’Identificativo della Transazione (IdT). Se un ordine è stato rifiutato dall'NSO, verrà inviata una notifica di scarto.

Nei casi in cui sia il fornitore a dover inviare l’ordine elettronico, la piattaforma di EDICOM può recupere i dati dell’ERP del fornitore, trasformare l’archivio nel formato richiesto e inviare l’ordine elettronico all'NSO affinché proceda con l’invio alla struttura ospedaliera. In alternativa è possibile anche generare l’ordine pre-concordato direttamente online nella soluzione di EDICOM.

A seguito dell’implementazione della fattura e degli ordini elettronici sarà possibile introdurre i documenti di trasporto o gli avvisi di spedizione come messaggi obbligatori.

In termini tecnici, questa inclusione non presupporrà nessun investimento ingente per le aziende coinvolte, in quanto disporranno già di una piattaforma per l’invio e la ricezione di fatture e ordini. L’obbligo dell’avviso di spedizione presupporrà solamente l’inclusione di un nuovo messaggio nella piattaforma elettronica.

A livello operativo, questo nuovo messaggio elettronico aumenterà l’efficienza della catena di approvvigionamento, in quanto la sua funzione è quella di verificare che la merce inviata dal fornitore coincida con l’ordine di acquisto effettuato dal cliente.

No, non è obbligatorio inviare messaggi di risposta. La risposta e l’ordine di riscontro sono messaggi opzionali.

Sistemi EDI per il Settore sanitario

Notizie sulla fatturazione elettronica

I 3 Giorni senza IVA in Colombia nel 2021

Scopri comme emetti fatture elettroniche nei giorni senza IVA.

Portogallo: Requisiti per la compliance fiscale elettronica nel 2022

Conosci le date chiave per la dichiarazione fiscale elettronica in Portogallo.

La Slovacchia compie ulteriori passi avanti sulla strada della Fatturazione Elettronica

La Slovacchia ha terminato la preparazione della sua piattaforma di Fatturazione Elettronica.

Lasciaci un tuo contatto, ti richiamiamo presto

Contatta un esperto EDICOM e risolvi tutti i tuoi dubbi sulle nostre soluzioni.

Parliamo?

Sono ammessi solo domini aziendali.

La informiamo che i dati personali acquisiti mediante questo formulario potranno essere utilizzati per un contatto da tutte le società del Gruppo Edicom. In conformità con la Privacy Policy, potrà esercitare il diritto di accesso, rettifica, soppressione, opposizione, limitazione e portabilità dei suoi dati.