Fattura Elettronica

Roadmap 2020: e-Fattura in EU, America Latina e nuovi mercati

fattura elettronica

Il progresso della digitalizzazione e la sua diffusione nelle relazioni in ambito B2G (Business to Government) si concretizza nel 2020 con importanti novità di cui tener conto, in particolar modo per quanto riguarda la fatturazione elettronica che prosegue la sua espansione in Europa con lo sviluppo della Direttiva 2014/55/CE; la sua diffusione massiva in America latina, Paraguay e Bolivia e la sua introduzione in nuovi mercati in crescita come quello turco e indiano.

 

Sommario [Nascondi]

Il progresso della digitalizzazione e la sua diffusione nelle relazioni in ambito B2G (Business to Government) si concretizza nel 2020 con importanti novità di cui tener conto, in particolar modo per quanto riguarda la fatturazione elettronica che prosegue la sua espansione in Europa con lo sviluppo della Direttiva 2014/55/CE; la sua diffusione massiva in America latina, Paraguay e Bolivia e la sua introduzione in nuovi mercati in crescita come quello turco e indiano.

La fattura elettronica nell’Unione Europea

Il 2020 è un anno chiave per la fatturazione elettronica in Europa. L’obbligo dell’uso dell’e-Invoicing nell’ambito delle relazioni B2G, ovvero con la pubblica amministrazione, così come stabilito dalla Direttiva 2014/55/CE, interesserà le Amministrazioni regionali e locali a partire dal prossimo 18 aprile.

Il traguardo è rendere la fattura elettronica il principale strumento di fatturazione europeo, al più tardi entro il 2020. In questo senso è necessario anche tenere in considerazione la Germania. Nel mese di novembre entrerà in vigore l’obbligo di inviare fatture elettroniche alle pubbliche amministrazioni a livello federale (ministeri e servizi centrali dello stato tedesco).

Il Portogallo stabilisce l’obbligo di emissione della fattura elettronica per le grandi aziende fornitrici della pubblica amministrazione a partire dal 18 aprile e per il resto delle aziende dal 31 dicembre.

Nella contrattazione pubblica è da sottolineare anche l’introduzione dell’NSO in Italia. Dal 1° febbraio 2020 i fornitori del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) italiano potranno ricevere solamente ordini elettronici attraverso la piattaforma governativa NSO (Nodo Smistamento Ordini). Ciò presuppone che tutte le aziende fornitrici dell’SSN dovranno essere in grado di ricevere e di elaborare elettronicamente gli ordini. A livello tecnico questo implica la connessione all’NSO attraverso una connessione diretta con la piattaforma oppure attraverso la Rete PEPPOL.

Al di fuori dell’Unione Europea da notare l’implementazione della fatturazione elettronica in Turchia. Da gennaio 2020 la fattura elettronica in Turchia è obbligatoria: E-arşiv Fatura, mentre la fattura cartacea perde la sua validità legale.

La E-arşiv Fatura è la fattura elettronica che le aziende devono inviare ai clienti non registrati alla piattaforma dell’erario turco (TRA).   Sarà inoltre obbligatoria per le aziende la dichiarazione giornaliera di un elenco di riepilogo riportante tutte le E-arşiv Fatura inviate al TRA.

Inoltre, le aziende turche che emettono fatture ad aziende estere saranno obbligate a dichiararle al portale TRA con il formato della E-arşiv Fatura.

Fatturazione elettronica in LATAM

In America Latina, come ormai d’abitudine, si affronta quest’anno l’avanzamento dei diversi processi di diffusione di massa che si stanno conducendo nella regione, oltre che l’inclusione di nuovi Paesi all’uso della fatturazione elettronica

Paraguay. Nel mese di maggio verrà introdotto l’obbligo d’uso della fattura elettronica in forma scaglionata. Dopo la fase di utilizzo volontario controllato, ha inizio la fase di diffusione massiva. Per utilizzare la fattura elettronica in Paraguay è necessario essere abilitati dall’Amministrazione tributaria come emittenti di fattura elettronica e rispettare alcuni requisiti tecnici come l'acquisizione di una firma elettronica rivolgendosi a un fornitore di servizi di certificazione autorizzato oppure essere dotati del servizio tecnico adeguato alla fatturazione in grado di consentire emissione, ricezione e conservazione.

Bolivia. A partire dal 1° giugno inizierà la diffusione massiva della fattura elettronica. La sua introduzione graduale è prevista fino al 1° giugno 2021. Nel corso di un anno aderiranno in forma scaglionata diversi gruppi di contribuenti. Il gruppo II inizierà dal 1° settembre mentre il III dal 1° dicembre. Il processo boliviano di fatturazione elettronica comprende l’autorizzazione, l’emissione, il registro e la trasmissione elettronica dei Documenti fiscali (fatture, note fiscali e documenti) rispettando i requisiti legali e regolamentari stabiliti nella Resolución Normativa de Directorio N° 101800000026.

La Repubblica Dominicana inizia la sua fase volontaria quest’anno, mentre il Guatemala e l’Ecuador continuano con il calendario previsto con l'adesione obbligatoria di nuovi contribuenti durante il 2020.

Fatturazione elettronica in Asia

In Asia è da sottolineare l’entrata in vigore della fattura elettronica in India, anche se in ambito privato, ovvero nella relazione tra le aziende (B2B). Da gennaio 2020 viene introdotta in modo volontario per i contribuenti e in modo obbligatorio a partire dal 1° ottobre per le imprese che fatturano oltre 100 crore di rupie l’anno (circa 12.643.299,19 €).

Il sistema di fatturazione elettronico indiano viene denominato GST System e si basa su un sistema di convalida precedente. I contribuenti emettono fattura e la inviano ai cosiddetti Invoice Registration Portals (IRP) o portali di registrazione delle fatture. Questi generano un numero di riferimento univoco denominato Invoice Reference Number (IRN) o numero di riferimento fattura per ogni documento, lo firmano digitalmente e creano un codice QR. Gli IRP inviano le fatture elettroniche sia al Goods and Services Tax Network (GSTN) che ai destinatari delle fatture tramite posta elettronica.

Le aziende dovranno generare le fatture in formato JSON, seguendo le specifiche stabilite dall'autorità fiscale indiana, il GST Council.

Se desiderate conoscere tutte le novità in materia di fatturazione e contrattazione elettronica ed essere aggiornati per quanto concerne gli adempimenti fiscali e tributari, è disponibile per il download il nostro calendario 2020 e-Invoicing e VAT Compliance.

Per le aziende che lavorano in ambienti multinazionali o per nuove aziende che cercano di aprirsi a nuovi mercati, EDICOM ha sviluppato la piattaforma Global e-Invoicing.  Semplifica le procedure di emissione e ricezione delle fatture elettroniche adattandosi ai requisiti tecnici e legali di ogni Paese. Una piattaforma totalmente integrata al sistema gestionale della sua azienda e costantemente aggiornata.

Vuoi saperne di più?

Richiedi maggiori informazioni

Potrebbe interessarti anche leggere a proposito di...

Ultime novità sulla conservazione delle fatture estere

L'Agenzia delle Entrate chiarisce nella sua ultima circolare le modalità di conservazione delle fatture estere.

Asia-Pacifico: Stato della fatturazione elettronica e delle dichiarazioni fiscali elettroniche

Dal Giappone alla Nuova Zelanda la regione APAC sta accelerando l'implementazione dei requisiti di fatturazione elettronica